Incentivo Occupazione NEET 2018: Cos’è e Come Richiederlo

Il decreto ANPAL del 02 Gennaio 2018 e successive rettifiche, hanno confermato, così come era stato nel 2017, l’Incentivo Occupazionale NEET 2018, che riguarda tutti i giovani iscritti al programma Garanzia Giovani.

L’incentivo, la cui attuazione è demandata all’Inps, prevede sgravi dei contributi a carico dei datori di lavoro privati, da fruire mediante conguaglio sui contributi Inps, ed è inoltre cumulabile con l’incentivo strutturale all’occupazione giovanile stabile della Legge di Bilancio (art. 1 comma 100, della legge 27 dicembre 2017, n. 205).

Vediamo nei dettagli di che cosa si tratta e chi può beneficiarne.

I REQUISITI

L’ incentivo NEET è riconosciuto a tutti i datori di lavoro privati che si impegnano ad assumere giovani di età compresa tra i 16 e i 29 anni, che hanno aderito al programma Garanzia Giovani.

La persona assunta, inoltre, dovrà essere un NEET, ovvero:

  • Non deve essere iscritto ad un percorso di istruzione, nemmeno universitaria;
  • deve essere Disoccupato ai sensi dell’art. 150 del 2015, ovvero deve aver rilasciato la cosiddetta DID.

CONTRATTI AGEVOLATI

L’art. 4 del decreto ANPAL stabilisce che l’incentivo è riconosciuto solamente per i datori che assumono giovani con uno dei contratti sottostanti, anche part-time:

 

  • contratto di lavoro a tempo indeterminato, anche a scopo di somministrazione;
  • contratto di apprendistato professionalizzante.

Rientra nell’ambito di applicazione dell’incentivo anche il socio lavoratore di cooperativa, nel caso in cui venga assunto con contratto di lavoro subordinato, mentre è escluso in caso di assunzioni con contratto di lavoro domestico, occasionale o intermittente”.

INCENTIVO NEET: IN COSA CONSISTE

L’articolo 5 del Decreto Anpal prevede che “l’incentivo è pari alla contribuzione previdenziale a carico del datore di lavoro per un periodo di 12 mesi a partire dalla data di assunzione, nel limite massimo di 8.060 euro annui per lavoratore assunto, riparametrato e applicato su base mensile”.

Pertanto, tutti i datori di lavoro che richiedono l’incentivo, potranno beneficiare di uno sgravio contributivo del 100% per i primi 12 mesi dalla data di assunzione del lavoratore NEET.

Il decreto riporta inoltre che, per essere fruito, il datore di lavoro ha tempo fino al 29/02/2020 per effettuare la domanda, e che tale incentivo verrà riparametrato in caso di contratto di lavoro part-time.

CUMULBILITA’ 

A differenza di altri, Il Bonus NEET 2018 può essere cumulato con un altro importante incentivo, ovvero quello stabilito dalla Legge di Bilancio 2018: il cosiddetto incentivo strutturale all’occupazione giovanile stabile.

Nel caso in ci sussistono i requisiti per poter accedere ad entrambe le agevolazioni (ovvero il giovane assunto non deve aver mai avuto un contratto a tempo indeterminato, e verrà assunto con tale tipologia), il datore di lavoro potrà beneficiare, oltre al primo anno di sgravio contributivo totale, di un ulteriore sgravio del 50% per il secondo e il terzo anno dopo l’assunzione del giovane.

A seguire potrai trovare i decreti ANPAL con i quali è stato istituito l’incentivo NEET:

 

Decreto ANPAL del 02/01/2018

Rettifica del 05/03/2018

Per informazioni aggiuntive e chiarimenti: 0331782471, int. 6 – servizi.lavoro@l-accademia.it

 

News